Beavers @ Chiefs 6 – 4

Sconfitta di misura per l’Hockey Chiefs Milano in amichevole

Si è decisa solamente nel terzo periodo la sfida amichevole giocata domenica tra l’Hockey Chiefs Milano e i Blue Beavers Zanica, campioni GHL in carica.

Per la gara, organizzata in preparazione dei playoff di campionato, coach Bianconi può contare su un ampio roster, pur dovendo far fronte alle assenze in difesa di Syskov e Bianchi (per impegni familiari) e di Novo e Villa in attacco (fuori per infortunio). Il coach sceglie di confermare la prima linea Mengato Barbieri Bertocchi, con alle spalle Piccinno e Carretta che sostituisce Passoni (out all’ultimo minuto). Le novità arrivano in seconda linea dove Bertelli viene schierato in difesa accanto a Simoventi e davanti Cerri viene spostato nel ruolo di ala destra con Calefati al centro e Stagni a sinistra. In terza linea gioca lo stesso Bianconi insieme a Teodoro e davanti ruotano a turno Franco, Campani, Di Lucia, Maspero e Spano.

I Beavers si presentano con un roster ridotto causa alcuni assenze dell’ultimo minuto, ma comunque con un lineup di tutto rispetto in cui spicca la presenza di Miskuf, slovacco dalle ottime mani.

La partita è avvincente e rapida, le occasioni non mancano da entrambe le parti, ma sono i Chiefs a passare in vantaggio per primi con Cerri che recupera un disco nell’angolo e da posizione defilata sorprende il goalie avversario che devia il disco con i gambali nella propria porta. La reazione degli ospiti non tarda ad arrivare e a metà della prima frazione Miskuf prima pareggia di backhand da sottoporta e poi porta in vantaggio la sua squadra con un tap-in da sotto misura. L’1-2 dei Beavers non scoraggia i Chiefs che reggono il ritmo degli avversari e si rendono pericolosi, in particolare con la seconda linea che riesce a trovare il pareggio con Cerri che infila il disco in porta dopo un doppio salvataggio di Barone prima su Stagni e poi sullo stesso Cerri.

Dopo il primo intervallo si riparte quindi dal punteggio di 2 a 2, parità che dura pochi minuti: Miskuf parte in progressione dalla zona neutra, entra nel terzo offensivo e con un preciso diagonale batte Guccione, realizzando l’hat trick personale. Come già accaduto nel primo periodo, i Chiefs non accusano il colpo ma continuano a giocare in modo molto ordinato e rapido, rendendosi pericolosi più volte dalle parte della gabbia avversaria e trovando il pareggio nuovamente con Cerri (hat trick anche per lui, primo in maglia Chiefs) che deve solo spingere in porta un ottimo assist da dietro la gabbia di Stagni. Il secondo periodo è forse il migliore giocato in questa stagione da parte della squadra gialloblu, che concede poche occasioni agli avversari e potrebbe andare negli spogliatoi anche in vantaggio, ma Mengato lanciato in breakaway spara addosso al portiere avversario. Si va quindi a riposo nuovamente in situazione di parità.

Nel terzo periodo i Beavers, nonostante il roster corto, mantengono alto il ritmo, mentre i Chiefs iniziano a pagare lo sforzo profuso nei primi 40 minuti. Ciononostante, è la squadra di casa a passare in vantaggio, quando su una liberazione di Piccinno, il disco rimbalza davanti alla gabbia avversaria sorprendendo Barone. Il vantaggio però dura poco, i Beavers aumentano la pressione per trovare immediatamente il pareggio e schiacciano i Chiefs nel proprio terzo. In situazione di affanno Calefati sposta la propria porta e viene punito con 2 minuti di penalità per ritardo del gioco. Passano pochi secondi, e anche Barbieri viene mandato in panca puniti. E’ il momento in cui si decide la partita. I Beavers possono sfruttare più di un minuto e mezzo di doppia superiorità numerica e al secondo tentativo, su un errato disimpegno di Piccinno, prendono possesso del terzo e realizzano con Alfonso che con un one-timer su perfetto assist di Licini ristabilisce la parità. Dalla panca puniti Chiefs rientra il solo Calefati, e in situazione di 5 vs 4 i Beavers trovano anche la rete del vantaggio. In meno di 1 minuto il risultato viene ribaltato. I Chiefs provano a reagire, ma è Fossà a chiudere i conti un bel tiro di polso al termine di una pregevole uscita di zona da lui stesso iniziata, quando sul cronometro mancano meno di 7 minuti al termine. Il tempo per provare a riaprire la partita c’è, ma Barone si fa trovare pronto sugli ultimi tentativi della squadra di casa.

La partita termina quindi col risultato di 6 a 4 per gli ospiti. Giocata in modo rapido e pulito da entrambe le squadre, nonostante qualche carica oltre il regolamento ma sempre “corretta” dal punto di vista sportivo (e, in ogni caso, puntualmente sanzionata dall’arbitro Surina, ottima la sua direzione), ha sicuramente entusiasmato il pubblico presente al PalaSesto, in particolare una scolaresca di bambini che, presi dall’euforia della gara, al termine dell’incontro hanno anche chiesto l’autografo ad alcuni dei giocatori scesi in pista.

In casa Chiefs resta il rammarico di aver sfiorato il colpaccio contro un avversario più forte e che nei precedenti incontri aveva sempre vinto con larga misura, ma anche la consapevolezza di aver fatto un passo in avanti rispetto ad inizio stagione quando, dagli stessi avversari, erano stati travolti col punteggio di 12 a 3.
In spogliatoio, nonostante la sconfitta non sono mancati quindi i sorrisi e gli elogi di coach Bianconi, in particolare alla seconda linea. Premiato come MVP di giornata Yuri Guccione che con le sue 42 parate ha certamente mantenuto in gara la sua squadra per tutta la partita.

3 Chiefs Stars of the Match:
1st Yuri Guccione #30 (team choice)
2nd Carlo Cerri #26 (coach choice)
3rd Luca Bertocchi #25 (coach choice)

Prossimo appuntamento per i Chiefs la trasferta di Bolzano in programma il 20 e 21 febbraio quando affronteranno la formazione locale dei Ghosts Bolzano in amichevole.

Hockey Chiefs Milano - Staff

ULTIME NEWS

EVENTI